La tragedia del ponte Morandi c'è l'ha mostrato: il processo delle privatizzazioni è stato disastroso per gli italiani e un vero affare per alcuni imprenditori e molte banche e multinazionali. In Italia non si è privatizzato perché si era inefficienti e obsoleti, come hanno voluto farci credere. Dietro a quel processo c'è una complessa macchina ideologica e affaristica, curiosamente appoggiata dalla sinistra di governo. 

 

Con la crisi economico finanziaria del 2008 il treno delle privatizzazioni ha visto un'accelerazione nel Sud-Europa. Italia, Grecia, Portogallo e Spagna in svendita a tedeschi, francesi, arabi, inglesi, americani e cinesi. 

 

Una conquista moderna in cui i vincitori prendono possesso dei vinti colonizzando interi Stati. 

PRESENTAZIONE AL SENATO DELLA REPUBBLICA 

 


VIDEO INTEGRALE PRESENTAZIONE AL SENATO 

Interventi di Elio Lannutti, Primo Di Nicola,

Daniele Pesco, Alessio Villarosa, Carla Ruocco,

Tiziana Alterio e Franco Fracassi.