Chi sono

Giornalista indipendente con un passato sia in Rai che a Mediaset. 

 

Ferma oppositrice del pensiero unico dominante, quello capitalista occidentale che riduce tutto ad omologazione.

Ho viaggiato come reporter in Africa, Asia, Sud-America e mondo arabo ma la mia attenzione è da sempre soprattutto rivolta ai Paesi Mediterranei e ho fondato e diretto per otto anni la testata giornalistica ilmediterraneo.it.

Nel 2017 sono stata referente per l'Italia di Nesi Forum, il Primo Forum Mondiale sulla Nuova Economia. Sostengo la Rinascita delle Comunità e delle Economie Locali. 

Ho scritto La Guerra Silenziosa (2016) e Colpo di Stato (2018) 

 

_______________________________________________________________________________

 

Sono nata a Napoli il 30 marzo in un quartiere popolare della città.

Essere a contatto con la parte più viva e più vera della mia terra mi ha permesso di sviluppare curiosità verso le storie umane più disparate.  

Mi sono Laureata in Giurisprudenza, con il massimo dei voti e con Lode, all’Università “Federico II” di Napoli.

Dagli anni di intenso studio ho acquisito competenze, disciplina ed estremo rigore, per il resto avevo già iniziato a comprendere che desideravo scrivere una storia diversa della mia vita poiché amavo soprattutto viaggiare e scoprire il mondo, per raccontarlo.

 

Ho vissuto per qualche anno tra Napoli e Parigi, una città che mi ha nutrita culturalmente e umanamente.

All’età di 24 anni ho iniziato la gavetta giornalistica scrivendo sul quotidiano “Il Tempo” e lavorando per emittenti televisive locali dove conducevo anche l’edizione dei Tg Regionali.

Per chi ha voglia di diventare giornalista, Napoli rappresenta una palestra formidabile poiché offre molto da raccontare e da indagare.

 

Ho avuto poi la fortuna di lavorare dal 1997 al 2001 a Rai 3 per “MediaMente”, una trasmissione all’avanguardia dedicata al mondo di internet e delle nuove tecnologie della comunicazione.

 

Ho avuto il grande privilegio di intervistare filosofi e pensatori di fama internazionale come Paul Virilio e Jean Baudrillard e ho realizzato servizi giornalistici sulle più importanti aziende italiane (Fiat – Benetton – Rana - Bauli) imparando anche le tecniche autoriali televisive.

 

Dopo la Rai, nel 2001, ho lavorato a Mediaset dove ho condotto e scritto una trasmissione sull’alimentazione finanziata dal Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, andata in onda su Canale 5. 

 

Dopo queste esperienze ho sentito che dovevo camminare da sola fuori da un sistema strutturato.

Ho sempre amato più la libertà di essere pienamente me stessa che le occasioni di fare carriera e non mi sono mai trovata a mio agio seguendo strade già tracciate da altri.

Ho seguito, così, in modo autentico, la mia strada.

 

Nel 2002 ho fondato e diretto per 11 anni una società di comunicazione e di produzione televisiva, la Global Vision Productions. Un’esperienza meravigliosa e faticosa, allo stesso tempo, che mi ha permesso di lavorare liberamente e con un gruppo eccellente di creativi con i quali abbiamo vinto nel 2008 a Parigi, su 76 Paesi, il 1° Premio Mondiale sulla comunicazione stradale con una campagna di Comunicazione sociale realizzata per il Ministero dei Trasporti italiano.

 

Per diversi anni ho viaggiato molto, da sola e con lo zaino in spalla. Ho vissuto due mesi in una township in Sud-Africa, pochi anni dopo la fine dell’apartheid. Sono stata in Asia, Nord-Africa molte volte, Sud-America e in America dove ho vissuto 4 mesi all'Università UCSD di San Diego, in California.

 

In questo viaggiare, fotografare e raccontare storie ha impegnato tutte le mie energie. 

La mia vita è stata nutrita dai bambini di strada di San Paolo o dalle geniali donne berbere di piccoli villaggi del Nord-Africa.  Ho imparato così tanto dalle persone che ho avuto la fortuna di incontrare nei miei viaggi che ancora oggi, quelle persone, rappresentano la mia vera ricchezza.  

 

Il mio interesse per l’area Mediterranea e per il mondo arabo mi hanno spinta, negli stessi anni, a fondare e a dirigere il primo quotidiano on-line  indipendente sui 26 Paesi del Mediterraneo, Ilmediterraneo.it.

Un quotidiano che ha raggiunto, nonostante non percepisse finanziamenti pubblici ma vivesse di abbonamenti, risultati notevoli con visibilità quasi giornaliere sulla prima pagina di GoogleNews.

 

Dopo molti anni in corsa, dal 2013 al 2014 ho rallentato per fare spazio, nella mia vita, ad altro.  Mi sono ripresa il mio tempo, sono diventata mamma adottiva e mi sono nutrita di silenzio nella natura.  Aver preso, per un po’, le distanze dal mondo frenetico mi ha permesso di comprendere meglio il sistema in cui siamo costretti a vivere.

Nel 2016 è stato pubblicato per Fuoco Edizioni  “La Guerra Silenziosa”, un libro in cui racconto cosa sta accadendo negli anni della crisi nei 5 Paesi del Sud-Europa e di un possibile cambio di rotta verso un Nuovo Rinascimento Mediterraneo.

Nel 2018 ho scritto, insieme al giornalista d'inchiesta Franco Fracassi, "Colpo di Stato". 

Vivo insieme a mio marito, a mio figlio e al nostro cane Dalma in un luogo in cui la bellezza riempie ogni giorno il nostro sguardo anche se, da donna del sud, ho nostalgia della mia terra e del mio mare, il cui richiamo è sempre vivo nel mio cuore.